Comunicazione Pubblicitaria

Su invito di Alessia Vagliviello, che ha ristrutturato il corso di Grafica e arti visive dell’Istituto Quasar di Roma, comincio una nuova esperienza: la docenza di Grafica pubblicitaria del II anno per il 2008-09. In sostanza, un corso di creatività che per fortuna non ha questo titolo.

Ho sempre avuto un debole e molto rispetto per l’insegnamento, che mi è capitato di esercitare sporadicamente; questa è la prima volta che accetto una docenza strutturata di cui devo stilare il programma per l’intero anno. Una buona occasione per rifondare su basi diverse l’argomento che ormai risulta un po’ vecchiotto al cospetto dei mutamenti epocali che il mondo attraversa.

Oggi il corso di Grafica e Comunicazione Visiva, riconosciuto dalla Regione, si è esteso con un terzo anno. Il mio insegnamento – in cui sono incluse storia della persuasione e della comunicazione, semiotica della comunicazione e marketing non convenzionale, oltre alle tecniche specifiche di creatività orientata alla pubblicità – copre il II e il III anno.

Questa esperienza si è conclusa con l’anno 2014-15.