H2O Music

Negli anni ’90, nel punto di svolta tra vinile e cd, uno dei più famosi negozi di dischi di Roma è la piccola bottega di un ameno gentleman romanesco di nome Tony Basili, tempio della “bella musica”, fusion e pop di classe che avevamo imparato ad ascoltare e a suonare con diversi amici trovati o ritrovati intorno a Doc (tra cui David Nerattini e Riccardo Sinigallia). Il negozio si chiama H2O, in via Nemorense. Tony è folklore puro, grande connoisseur e uomo di carattere che non la manda a dire: ogni tanto qualche sgradito piantagrane viene cacciato dal negozio; per il resto, migliaia di aficionados che lo seguirebbero in capo al mondo. Con Tony, che parla un Inglese da morir dal ridere, lavoro per un paio d’anni tra il 1992 e il 94 e lo aiuto nell’import dagli USA e dal Giappone. Un’interessante sguardo dietro altre quinte della musica, stavolta nella sua industria e nel commercio. Per non parlare della conoscenza discografica accumulata nel periodo.